Navigare

- Pino Cariati, Andrea Marchese -

 

Se un giorno andrò per mare, voglio andare

Dove si compra e vende il mio respiro

Sapere che vi costa il mio filo di pane

 

Che per averlo sono andato schiavo

In una piazza di signori bene

Con vendita all’incanto come gli animali

 

Dove la gente compra la mia fame

Pagandola con polvere e veleni

Prima che rubi anche il mio pensiero

Quel posto voglio giudicare

 

Con quelle grandi navi voglio andare

Cercare attracco in mezzo ai grattacieli

Ed arpionarmi al cuore del potere

Al cuore secco del potere

 

E poi salpare verso i desideri

Che popolano i miei sogni lontani

Lasciandovi nel vostro mondo a macerare

 

E navigare usando le tue vele

Lasciandoti tra i flutti ad annaspare

Vedere se ti è dolce il nuoto o l’affogare.